Calamandrana

Calamandrana: la vocazione al Barbera

Già fuori dalla zona delle “Marne di Cessole”, a pochi chilometri da Loazzolo, il comune di Calamandrana appartiene alla sottozona “Nizza” del Barbera d’Asti Superiore DOC, nicchia particolarmente vocata alla produzione di vini armonici e potenti. Qui coltiviamo tre ettari dedicati alla produzione del Nizza: l’altitudine è minore rispetto a Loazzolo (sale dai 150 ai 250 m. s.l.m.) e le colline sono più morbide e dolci, pedologicamente meno povere di sostanze organiche e pure di argille di cui la barbera è golosa.

Cambia anche il microclima, con escursioni termiche minori, maggiore e più diffusa intensità calorica e luminosa giornaliera, minore azione delle ombre, minore intervento dell’ultravioletto e temperature medie annue più elevate. Un vitigno quasi tardivo come il barbera, bisognoso di calore costante, di luce diffusa e di terreno “ricco”, in tali circostanze raggiunge ogni anno una perfetta maturazione, dando vita ad un vino di raffinato corpo ma anche di  potente struttura e di equilibrio tra le componenti acide e quelle zuccherine, con un’elegante espressione olfattiva.

Così è anche per il cabernet che pure viene coltivato nella Vigna di Calamandrana ove sembra abbia trovato l’habitat ideale per una maturazione perfetta.

 
Il Vigneto “Irripetibile”
La "Vela", il vigneto del pinot nero di Loazzolo

11.000 barbatelle ad ettaro: una densità straordinaria per il pinot nero messo a dimora nel 2007 (in Italia e in Francia un vigneto è considerato intensivo già a 4.500 viti per ettaro). Un’intensità tale da indurre la pianta a ridurre la parte “verde” e concentrare nell’acino tutte le sue essenze.

Continua
Il Moscato di Loazzolo
La vendemmia “tardiva” del Moscato di Loazzolo

L'uva prodotta deve essere vendemmiata tardivamente per ottenere una grande gradazione zuccherina (14-15° alla vendemmia) e lasciata appassire per alcuni mesi, su graticci di canne in un apposito locale denominato fruttaio; attaccata dalla muffa nobile, viene successivamente selezionata a mano.

Continua
L’anfiteatro naturale
Borgo Isolabella in Loazzolo

Undici ettari di vigna giacciono immersi nei boschi, abbarbicati su ripidissimi pendii così splendidamente esposti, in un equilibrio ambientale talmente particolare da potersi dire unico.

Continua